Terapia Fotodinamica

Terapia Fotodinamica

Una delle principali cause che portano alla perdita dei denti naturali e degli impianti dentali, sono le infezioni batteriche del cavo orale. La pulizia meccanica e l’uso di presidi convenzionali non sono sempre sufficienti ad eliminare i batteri nel biofilm.

E’ ora possibile contrastare efficacemente le infezioni batteriche con la Terapia Fotodinamica, la quale distrugge oltre il 99% dei batteri patogeni presenti nel biofilm.

Terapia fotodinamicaIn Odontoiatria i batteri patogeni sono la principale causa d‘insuccesso. Studi scientifici hanno dimostrato, che il biofilm rappresenta un terreno di coltura ideale. Il fenomeno chiamato “Quorum Sensing“ è un meccanismo che permette alle cellule batteriche di comunicare tra loro e di coordinare le loro attività. Quanto più sarà maturo il biofilm, tanto più resistenti saranno i batteri al suo interno.

La pulizia meccanica e l‘uso di soluzioni per il risciacquo non sono sufficienti ad eliminare i batteri nel biofilm. Ed anche con la somministrazione di forti antibiotici, i risultati sono raramente duraturi. A ciò si aggiungano anche gli effetti collaterali, le interazioni con altri medicinali ed il pericolo di resistenza. 

I batteri paradontali parogeni aumentano il rischio di numerose malattie:

  • parodontite e perimplantite
  • endodontite
  • carie
  • osteite alveolare, conseguente ad un‘estrazione dentaria
  • osteonecrosi, ad esempio, dopo somministrazione dibifosfonati
  • cure insufficienti dopo un intervento di apicectomia
  • osteite residua (ritardi di guarigione dopo l‘inserimentoimplantare, in particolare nel caso di carico immediato)

La Terapia Fotodinamica può essere utilizzata sia come trattamento iniziale che come terapia di mantenimento. Studi clinici hanno dimostrato che l‘infiammazione viene bloccata, favorendo la  guarigione  e  riducendo  la  profondità  di sondaggio.

×