Riabilitazione del Pavimento Pelvico

La Riabilitazione del pavimento pelvico avviene attraverso tre tecniche riabilitative:

  •        Chinesiterapia: occupa un ruolo primario in quanto rappresenta l'unione di movimento (chinesis) e cura (terapia). Essa si basa sull'esercizio terapeutico attivo dei muscoli del pavimento pelvico senza l'aiuto di apparecchiature, in modo tale che la paziente possa ripetere gli esercizi anche al di fuori della seduta riabilitativa, diventando sempre più cosciente e padrona del proprio perineo. 
  •        Biofeedback: grazie ad un apposito apparecchio, prevede l'acquisizione di un miglior controllo della muscolatura pelvica fornendo informazioni immediate, semplificate, precise ed obiettive all'ostetrica ma soprattutto alla paziente sull'attività motoria del proprio pavimento pelvico, anche quando la consapevolezza è minore o minima. Anche in questo caso si tratta di una riabilitazione attiva che si avvale di una sonda vaginale o anale, a differenza della disfunzione riscontrata, e di elettrodi di superficie.
  •        Elettrostimolazione: la metodica riabilitativa passiva per eccellenza. Essa si avvale di una corrente elettrica in grado di permettere la contrazione ed il rilassamento dei muscoli pelvici senza che la paziente faccia nulla.

Lo  stimolo elettrico ha diversi importanti effetti: l’eccitazione neuro-muscolare, la facilitazione della muscolatura volontaria e il miglioramento del controllo neuromotorio. Anch'essa si avvale di una sonda vaginale o anale a differenza della zona da rafforzare.

Potrebbe interessarti anche

Negli ultimi due decenni la chirurgia ginecologica è andata incontro ad una sempre maggiore semplificazione sia per quanto...
Consigli generali. L’obiettivo delle visite mediche durante la gravidanza è quello di prevenire alcune patologie o di...
Nell'ambito delle tecniche di diagnostica prenatale si inserisce oggi un nuovo test, detto Harmony test, che è in...
Oggi una donna è soggetta a più controlli rispetto al passato, ma in gravidanza avvengono mutamenti fisiologici che mettono a...
Fin dal 1946 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce la salute come uno stato di completo benessere fisico,...
×