Sport e Alimentazione - Dott. A. Lombardi

sport e alimentaz dott lombardi

Sport e Alimentazione 

A cura del Dott. Lombardi, tratto dal suo libro "Conoscersi per nutrirsi bene", M.I.R. Edizioni

Sport e Alimentazione sono alla base del benessere. Spesso noi leggiamo questa affermazione, mai ci soffermiamo sul suo significato. Fare Sport o fare attività fisica non sono sinonimi.

L'attività fisica, che spesso viene consigliata dai medici è riferita ad una regolare attività motoria "aerobica" che può variare per ogni soggetto in base alle proprie caratteristiche e/o patologie. In pratica questa attività può variare da passeggiate con passo sostenuto a corsa lenta o bicicletta, sia con bici da città per percorsi brevi ripetuti periodicamente nella settimana che nuotare 2/3 volte a settimana: anche il seguire regolarmente corsi di ginnastica o programmi di allenamento in palestra sono da considerare una buona attività fisica.

L’attività fisica ha lo scopo di migliorare le funzioni cardio-circolatorie e respiratorie, tonificare i muscoli e migliorare le capacità di movimento delle articolazioni. Fare Sport, significa dedicarsi ad una disciplina sportiva allenandosi costantemente per migliorare sia la performance fisica che la tecnica nei gesti atletici e negli schemi di gioco. Lo sport professionistico, come dice la parola stessa è riferita ad atleti che per le loro caratteristiche genetiche hanno una predisposizione per una disciplina, ottenendo delle buone prestazioni. Per tali caratteristiche forse con un po’ di fortuna riescono ad entrare nel limbo degli eletti e dello sport ne fanno una professione, spesso con notevoli benefici economici. La carriera di un atleta professionista può essere più o meno lunga, ma comunque breve nei confronti della normale vita lavorativa.

sport e alimentazione dott lombardi

Lo sport amatoriale è praticato da milioni di persone di tutte le età, che si allenano costantemente in modo specifico per ogni disciplina, con lo scopo di confrontarsi in campionati o gare con atleti della stessa età o categoria. Spesso sono persone che continuano con l’attività sportiva fatta da ragazzi oppure alcuni cambiano completamente disciplina: per altri è una scoperta in tarda età della passione per lo sport.

«Nello sportivo, alla base di una buona prestazione c’è sempre un’ottima alimentazione.»

«Nell’uomo, alla base del benessere c’è sempre una corretta nutrizione.»

Il nostro organismo, per vivere ha costantemente bisogno di energia. Consumiamo energia per lavorare, studiare, respirare, dormire ecc., perché ogni organo o apparato è formato da militardi di cellule al cui interno avvengono montissimi processi biochimici, catalizzati da enzimi che ci permettono la vita. Tutto questo prevede un notevole dispendio di energia.

Ogni mezzo meccanico, per viaggiare ha bisogno di energia, che può essere fornita dalla benzina, dal gasolio, dall’energia elettrica e così via; anche il nostro organismo ha bisogno di carburante fornito dagli alimenti, che una volta digeriti grazie ai processi biochimici accennati in precedenza, vengono trasformati in “ATP” (adenosin-tri-fosfato) e divengono disponibili come fonti di energia.

Come per una macchina da cora che per poter far funzionare al meglio il motore e per ottenere prestazioni elevate ha necessità di molto carburante di ottima qualità, per l’atleta curare l’alimentazione con un corretto apporto nutrizionale diviene di fondamentale importanza.

Per migliorare ogni prestazione fisica occorre prima di tutto seguire con intelligenza e attenzione programmi di allenamento dettati dagli allenatori, cercare di correggere i propri errori e migliorare l’esecuzione dei gesti atletici, mantenendo al meglio delle condizioni il “Motore” del proprio corpo, fornendo una sufficiente quantità di alimenti di ottima qualità – la “benzina“.

«Ogni motore è studiato per lavorare entro certi limiti; se vengono superati il motore si rompe.»

 

Ogni atleta ha delle caratteristiche atletiche geneticamente determinate, superarle significa provocare danni irreparabili: le sostanze dopanti fanno superare tali limiti, migliorando le prestazioni per un breve periodo di tempo, con gravi danni sulla salute dell’atleta.

 

Potrebbe interessarti anche

Storia e ruolo del frigoriferoTutti quanti abbiamo nelle nostre case un frigorifero che utilizziamo per conservare più a lungo...
Dott.ssa Fadda Federica - Svolgimento delle VisiteIl percorso prevede una prima visita (45-60 minuti) ed una visita di controllo...
×